Default text, this is the text that 3.x browsers will see You can have lot's of ˜ here in stead. Or you can use a script to write in text only if it's Netscape 4 (you have to do that so that the layer gets some content or the written in text won't show correct.


Cerca nel sito



HOME
Mi chiamo Rosa...
00. GALLERIA - i miei dipinti
01. Vincent Van Gogh
02. Paul Gauguin
03. Eugene Delacroix
04. Il Sublime...
05. Gustavo Rol
06. I Preraffaelliti
07. Frida Kahlo
08. I Viaggiatori dell'Infinito
09. wwNw
BIBLIOGRAFIA E FONTI
Eventi & Mostre
I MIEI OSPITI
Il SurjaForum



 Anthakarana
 Art Jewelry
 Blu Delfino Blu
 Gli Occhi del Drago
 Il Ponte dell'Arcobaleno
 Il Raggio Verde
 La Pietra Verde
 Le Pietre delle Fate
 Moonwitch
 Navaratna
 Rainbowbridge
 Saraswati
 Silvermoon
 Spazio Cucina
 Surja
 SurjaAge
 SurjaWorld

Torna alla Home del SurjaRing

Hai voglia di partecipare attivamente? Vuoi vedere pubblicato un tuo intervento inerente gli argomenti trattati all'interno di questo sito? INVIACI un messaggio illustrandoci l'argomento che desidereresti trattare: ti risponderemo al più presto richiedendoti l'invio del materiale, ed anche una tua foto, se vuoi.

Pubblicheremo gli interventi che, a nostro giudizio, saranno ritenuti più originali ed interessanti.
3. Axel Munthe

Angeli dei Sette Chakra
Gli Angeli dei Chakra si rivolgono ad animi in cammino verso un sempre maggiore e consapevole equilibrio personale.
Donarsi o donare un angelo dei Chakra è un gesto colmo di simboli e significati.

Visualizza tutti gli Angeli dei Sette Chakra>>>
La storia di San Michele
Dalla prefazione dell'autore

“….Mi rendo conto che in questo libro alcune scene sono poste sul mal definito confine fra il reale e l’irreale, quella pericolosa “No Man’s Land”, terra di nessuno, fra verità e fantasia, dove tanti scrittori di memorie sono naufragati e dove perfino il grande Goethe ha quasi smarrito la strada nel suo Dichtung und Wahrheit. Ho fatto di tutto, usando qualche ben noto trucco tecnico, per far passare alcuni di questi episodi come “storie sensazionali”. Dopo tutto, è soltanto questione di tecnica; sarà un gran conforto per me se vi sono riuscito, non domando di meglio che di non essere creduto. Ad ogni modo Dio solo sa di quanto ho da rispondere! Sarà per me come un complimento non essere creduto, perché il più grande compilatore di storie sensazionali è la vita. Ma è sempre vera la vita? La vita è la stessa come è sempre stata, indifferente alle gioie e ai dolori dell’uomo, muta, impenetrabile come la Sfinge. Ma la scena in cui si svolge l’eterna tragedia viene cambiata costantemente dalla mano maestra del Grande Scenografo per non stancare gli spettatori del monotono melodramma con la sua futile caccia alla felicità e il suo vecchio tema della morte. Il mondo nel quale si viveva ieri non è lo stesso dove viviamo oggi, inesorabilmente avanza nell’infinito verso la sua fine e noi con esso. Nessun uomo si bagna due volte nello stesso fiume, disse Eraclito. Alcuni si trascinano sulle ginocchia, alcuni cavalcano o divorano le strade in automobile, altri sorpassano con i loro aeroplani i piccioni viaggiatori. E’ inutile darsi tanta fretta, siamo tutti sicuri di raggiungere la meta.
No, il mondo che abitavo quando ero giovane, non è lo stesso di oggi, almeno non mi sembra, né credo sembrerà a quelli che leggeranno questo libro di peregrinazioni in cerca di avventure nel passato. Oggi non ci sono più briganti con un bilancio di otto omicidi, che vi offrono di dormire sui loro materassi nella distrutta Messina. Oggi nessuna Sfinge di granito si accovaccia sotto le rovine di una villa di Nerone in Calabria. I topi impazziti nei bassifondi colerosi di Napoli, che mi hanno tanto spaventato, si sono da lungo tempo ritirati nelle loro antiche fogne romane. Si può salire fino ad Anacapri in automobile, raggiungere la cima dello Jungfrau in treno e arrampicarsi sul Monte Cervino con catene. Nel mio lontano paese nordico, i pini e gli abeti montano la guardia intorno alla mia infanzia, anch’essi un po’malridotti dagli anni, ma ancora dritti e fieri, grigi vecchi granatieri, con i capelli bianchi di neve e la brina sulla barba. Gli anemoni spuntano ancora nei campi gelati, fra i ruscelletti danzanti, quando finalmente arriva la Liberatrice con trilli di uccelli nell’aria e sole e gioia nei cuori umani. Gli elfi danzano ancora tra i fiori addormentati, nel chiarore delle notti estive, ma la canzone popolare, la bella fanciulla dagli occhi blu, è morta. I lapponi con le loro renne trascorrono ancora la loro vita solitaria nelle pianure desolate, dove il sole non tramonta. Nei rigidi inverni, un branco di lupi affamati, con occhi fiammeggianti nel buio, forse galopperà ancora dietro la vostra slitta sul lago gelato, ma l’orso galantuomo che mi sbarrò la strada nella solitaria gola di Suvla è già partito per i felici campi di caccia. Un ponte ferroviario valica lo spumeggiante torrente che traversai a nuoto con Ristin, la ragazza lappone. Un tunnel ha frantumato l’ultima fortezza del terribile orco Stalo. Il Piccolo Popolo, che ho sentito frusciare sotto il pavimento della tenda lappone, non porta più cibo agli orsi addormentati nelle tane invernali e perciò oggi ci sono così pochi orsi in Svezia. I piccoli gnomi, i fedeli amici della mia infanzia, si sono fatti più rari da quando ero bambino. Io ne ho visti parecchi: uno vegliava al mio capezzale, e ad un altro, che abitava nella stalla delle mucche, io portavo molti dolciumi del mio albero di Natale. Ci sono perfino persone che vanno dicendo di non aver mai visto uno di questi piccoli ometti, alti quanto il palmo della mano, colle scarpine di legno, le lunghe barbe grigie e i berretti rossi. Ho davvero pietà di questa gente, essa ha perduto molto. Debbono avere la vista difettosa. Forse si saranno stancati gli occhi per aver troppo letto a scuola. Forse per questo sembrano dei piccoli vecchi e diventano uomini senza pace nell’anima, senza tenerezza nei cuori, senza propri pensieri, senza propri sogni, senza volontà di vivere, senza coraggio di morire.
Gli uomini di oggi perdono troppo tempo ad ascoltare ed a leggere i pensieri degli altri. Sarebbe assai meglio che impiegassero più tempo ad ascoltare i propri pensieri. La sapienza possiamo apprenderla dagli altri, la saggezza dobbiamo ricercarla in noi stessi. La sorgente della fonte della saggezza sgorga nel nostro proprio suolo, fra i profondi abissi dei nostri solitari pensieri e sogni. L’acqua della fontana è limpida e fredda come la verità, ma il suo sapore è amaro.
(1931 - Axel Munthe – La storia di San Michele – Garzanti Editore s.p.a., 1940, 1982, 1997. Garzanti Libri s.p.a., 1999)

In riferimento alla recente legge del 2015 entrata in vigore il 2 giugno sui cookie, avvertiamo i visitatori che questo sito non utilizza cookie per raccogliere dati degli utenti ma solo cookie tecnici, necessari al funzionamento del sito e per consentire agli utente di accedervi.

Non dimenticare di iscriverti
alle NewsLetter di questo sito!



Vuoi un regalo dal SurjaRing?
clicca qui





Ti piace questo sito?
Invita anche un tuo amico a visitare il SurjaRing!
clicca qui



Collabora con noi!
C'è un argomento che ti appassiona
e desideri condividerlo nel web?
Hai voglia di diventare uno dei nostri?
Collabora con noi!
C'è uno spazio gratuito che ti attende
all'interno del SurjaRing.
Clicca qui




REGISTRATI
per ricevere novità
dal SurjaRing










Per la pubblicità su     questo sito clicca qui!

Segnala il SurjaRing     ad un amico

Partecipa al     SurjaForum

Fai di SurjaRing la tua     Home Page

Collabora con noi

Ascolta la SurjaMusica


Surja

Cristallidiluna

BluGanesha

Profumidoriente


Free Internet - Free e-mail
NAVIGA IN INTERNET con un accesso sicuro e veloce al costo di UNA TELEFONATA URBANA ed una casella e-mail con ANTISPAM e ANTIVIRUS!


ScambioBanner
Esponi un banner del tuo sito in SurjaRing!


SurjaTeam
Chi scrive in
SurjaRing?


Ars culinaria
La Locanda di Donna Sofia


SurjaForum
Partecipa anche tu al Forum del SurjaRing!


SurjaTeam
Chi scrive in SurjaRing?


Free Internet - Free e-mail
NAVIGA IN INTERNET con un accesso sicuro e veloce al costo di UNA TELEFONATA URBANA ed una casella e-mail con ANTISPAM e ANTIVIRUS!


I CHING
Consulta l'oracolo: un nuovo servizio offerto da SurjaRing


ScambioBanner
Esponi un banner del tuo sito in SurjaRing


SurjaForum
Partecipa anche tu al forum del SurjaRing!




SurjaTeam
Chi collabora con SurjaRing?

SurjaLink
I siti consigliati da SurjaRing

SurjaDono
Richiedi il dono del SurjaRing

ScambioBanner


powered by Neomedia

© Copyright Surja s.a.s. Tutti i diritti riservati.
È vietato utilizzare i contenuti di questo sito senza autorizzazione.